Skip to main content
English
Italian

Smontaggio MacBook Pro 13" Function Keys versione fine 2016

Guide Information

= Done = Incomplete
    The first of the long-awaited updates to Apple's pro-level laptops is on our teardown table, but what the heck is it? MacBook Pro Without Touch Bar? MacBook Pro With Function Keys? MacBook Pro With Two Thunderbolt 3 Ports? No one quite knows what to call it—but we know exactly what to do with it. Read on for our teardown of the MacBook Pro Late 2016 (Escape Edition).
    Follow along on [link|https://www.facebook.com/iFixit|Facebook|new_window=true], [link|http://instagram.com/ifixit|Instagram|new_window=true], or [link|https://twitter.com/ifixit|Twitter|new_window=true] for the latest news from the repair world.
    [video|https://www.youtube.com/watch?v=Bcdg5NrQRPc]

    Describe the specific part or component of this device you're working on. Ex: Battery

    Create a title.

    This brief summary will only appear in search results.

    Communicate background information before the reader dives into the guide.

    Guide Steps

    Step 1

    Abbiamo aspettato molte lune per l'aggiornamento del MacBook Pro. Che cosa abbiamo scoperto? Conosciamo le basi:

    Step 2

    Ci sono due porte Thunderbolt 3 a popolare il lato sinistro di questo laptop... E non c'è altro.

    Step 3

    Anche se24 stiamo morendo dalla voglia di mandare delle emoji con il solo tocco della Touch Bar, questo 'Book manca della caratteristica clamorosa della serie MacBook Pro 2016: ha invece dei pulsanti funzione fisici.

    Step 4

    Dopo aver passato sei anni a rimuovere viti di tipo proprietario Pentalobe dai laptop MacBook, siamo in grado di svitare a occhi chiusi sei di queste dal retro del dispositivo.

    Step 5

    Bene ecco qualcosa di nuovo. Rimaniamo un attimo perplessi dal nuovo ultra sicuro case inferiore,, prima di craccare il codice per rimuoverlo.

    Step 6

    Violato il codice e rimosso il pannello, passiamo a scollegare la batteria e a capire che le cose sono strane.

    Step 7

    Seguendo il nostro intuito, come passo successivo proviamo a occuparci del trackpad e siamo piacevolmente sorpresi di quanto sia facile rimuoverlo.

    Step 8

    Step 9

    Ringalluzziti dal nostro successo con il trackpad, passiamo ad affrontare la batteria.

    Step 10

    Con i suoi 54,5 Wh, questa batteria eroga il 27% in meno di energia tra una carica l'altra rispetto al modello dell'anno scorso; peraltro, utilizzando solo tre celle invece di sei, potrebbe essere un po' più facile da rimuovere.

    Step 11

    Rivolta la nostra attenzione all'SSD così ben schermato, iniziamo staccando questo massiccio pezzo di nastro protettivo.

    Step 12

    Diamo un'occhiata a che cosa alimenta questa tavoletta di memorizzazione trasversale:

    Step 13

    Quando iniziamo ad estrarre l'altoparlante, ci imbattiamo in un'altra caratteristica familiare di questo MacBook: le guarnizioni delle viti per ammortizzare le vibrazioni, simile a quelle che si trovano sull'iMac.

    Step 14

    Vedendo la nostra emozione per la rimozione alla scheda logica (e la quantità di decorazioni e carte regalo già visibile nei negozi tutto il mondo), potreste pensare che Natale sia arrivato con 54 giorni di anticipo.

    Step 15

    Affrontiamo la faccia superiore della scheda logica:

    Step 16

    Giriamo la scheda logica sul lato inverso e continuiamo a spulciare chip:

    Step 17

    Step 18

    Step 19

    Dato il noto coraggio di Apple nel rimuovere le porte, non era irragionevole pensare che il jack cuffie si sarebbe trovato buttato giù dall'autobus prima di questa serie di MacBook Pro.

    Step 20

    Prima di colpire il Retina, tiriamo fuori una sofisticata ventola. Dovrebbe essere super silenziosa grazie alla spaziatura asimmetrica tra le sue palette.

    Step 21

    È ora di passare nel territorio del display. Scoperchiamo alcune schermature e diamo un'occhiata all'hardware che fa andare questi pixel:

    Step 22

    Sul bordo del MacBook ci imbattiamo in una barra rilucente (retta da 12 viti Pentalobe P2) che funge anche da antenna.

    Step 23

    Passiamo oltre lo smontaggio del display stesso—ci siamo passati in precedenza— e quindi che ne dite invece di una bella vista a raggi X? Qui si può vedere la scheda della fotocamera corso lungo cavo dati, il logo metallico Apple e per fine piccoli magneti incorporati nel coperchio per la funzionalità sleep/wake.

    Step 24

    I tasti Butterfly 2.0 sono certamente cambiati! Guardate questa piacevole rivoluzione all'interno della famiglia MacBook/MakBook Pro (con tasti funzione).

    Step 25

    E per il gran finale: Tutti i meravigliosi componenti insieme!

    Step 26 — Conclusioni

    Punteggio di riparabilità del MacBook Pro da 13" con tasti funzione: 2 su 10 (10 è il più facile da riparare)

    Your contributions are licensed under the open source Creative Commons license.